Il franchising sulla telefonia, un settore che continua a stupire

Il franchising sulla telefonia, un settore che continua a stupire

Il franchising sulla telefonia, un settore che continua a stupire

8 maggio 2016 0 commenti

Se venisse chiesto di nominare quale settore tecnologico ha subito le maggiori trasformazioni, negli ultimi venti anni, in pochi non direbbero quello telefonico. Il comparto delle telecomunicazioni mobili ha conosciuto diverse innovazioni e autentiche rivoluzioni, che ne hanno fatto un settore trainante in tante regioni. In mezzo a questi cambiamenti, giganti come Nokia hanno visto risplendere la propria stella, prima di esplodere in una gigantesca supernova, un buco nero che inghiotte progetti, esperimenti e fa fallire anche i marchi più consolidati.

Allo stesso modo, mentre dieci anni fa i modelli di Blackberry dominavano il campo degli smartphone in grado di ricevere mail e consentire un limitato traffico internet, oggi esso è quasi scomparso dalla scena, nonostante i tentativi di rilancio operati a più livelli, con nuovi modelli che rispolverano i tasti. Ma è naturale citare la Apple e il suo iPhone, come simbolo di un modello caratterizzato dalla geniale innovazione del touch, che ha aperto il settore a milioni di consumatori.

Novità constanti nella telefonia

In questo modo la telefonia, grazie a Apple e ai suoi emulatori, in particolare il gigante sudcoreano Samsung, è riuscita a non rimanere fossilizzata lungo un solco tracciato da alcuni marchi. All’inizio la sfida era fatta sulla tipologia di modello (a conchiglia, a slide, senza sportellino). Oggi invece sappiamo che il modello è pressoché unico: uno standard imposto da Apple, nel quale si accetta anche che non vi sia troppa varietà di colori. La sfida si è spostata al software, alle applicazioni, al sistema operativo e da ultimo alla durata della batteria e alla capacità di raccontare la nostra vita tramite il collegamento ai profili social come Instagram, Facebook, Twitter, Snapchat.

Il franchising nella telefonia: riparazioni e accessori

Grazie a queste continue innovazioni, il settore della telefonia, dal punto di vista commerciale sta conoscendo una seconda fioritura, dovuta agli accessori e alla personalizzazione, nonché al vasto campo dell’assistenza e dei pacchetti di consumo dati. Gli accessori diventano necessari quando si pensi al fatto che molti modelli telefonici sono pressoché simili, tranne i dettagli che fanno la differenza. Il settore si dimostra prodigo di opportunità per chi vuole aprire un’attività in franchising, ad esempio nel campo della riparazione e sostituzione dei telefonini. Gli esperti dichiarano che questo è un settore che consente una certa libertà d’azione anche nell’ambito del contratto di affiliazione: nuovi modelli, nuove offerte telefoniche, nuovi piani di garanzia e assistenza, sostituzione di parti importanti, accessori per la personalizzazione, la ricarica e il viaggio sono visti come occasioni di realizzo.

Nel settore della telefonia si possono usare i nomi dei marchi, spendendoli per dar lustro al proprio negozio, che può diventare un punto vendita importante per un determinato brand, acquisendo maggior importanza, soprattutto se il marchio è in crescita o in fase di rilancio. Il settore delle riparazioni risulta al momento tra i più interessanti, come dimostra l’apposita categoria di un sito esperto del settore come lavoroefranchising.com. C’è poi un altro discorso da fare. Il settore è totalmente consumistico ed è influenzato dalle mode più che dal bisogno. I consumatori cambiano telefonino e amano possederne più di uno se hanno più schede. Il cambio di modello non è imposto dal mutare dei gusti personali, ma dal fatto che le aziende investono parecchio per organizzare la domanda e far virare il consenso verso modelli più costosi e innovativi. Anche il mercato delle applicazioni tende a uniformarsi ai nuovi sistemi operativi, facendo in modo che non si debba tenere un modello per più di 3-4 anni. Un Apple 4 del 2011 oggi si trova limitato in alcuni aggiornamenti di importanti app come WhatsApp, eppure funziona egregiamente, come un nuovo modello. Però queste limitazioni agli aggiornamenti spingono gli utenti a desiderare sempre l’ultimo modello, esibendolo come uno status symbol.

Non ci sono ancora commenti!

Partecipa alla discussione

Non ci sono commenti

Potresti essere il primo ad iniziare una conversazione

-Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non saranno condivisi con terze persone.