La miglior dieta contro l’ansia

La miglior dieta contro l’ansia

La miglior dieta contro l’ansia

4 Marzo 2016 0 commenti

la miglior dieta contro l'ansiaMaledetta ansia: piano piano prende il controllo di troppi ambiti della nostra vita, e lo fa in modo infido e silenzioso. Ma è possibile contrattaccare, questo non dobbiamo mai dimenticarlo.

Miglior dieta contro l’ansia, panoramica

Se soffrite di ansia è possibile che vi siate già rivolti al vostro medico che vi avrà prescritto qualcosa direttamente o vi avrà mandato da uno specialista, giusto? Questo ovviamente è il miglior iter da seguire ma noi siamo qui per ricordarvi che è possibile anche aiutarsi con dei rimedi naturali, a cominciare da quello che si mangia. Vi spiegheremo brevemente qual’è la miglior dieta contro l’ansia, tenendo a mente che questa spesso va a braccetto con lo stress, e dunque i cibi antistress sono in grado di mitigare l’ansia e viceversa. In una dieta contro l’ansia non può mancare il pesce e questo è un concetto fondamentale: i famosi acidi grassi omega 3 infatti non solo fanno bene al cuore ma sono in grado anche di alleggerire la tensione. Passiamo ad un altro tipo di fonte proteica: le uova. A volte infatti chiamiamo ansia quelli che sarebbero semplicemente i sintomi di alcune carenze alimentari: le vitamine del gruppo B non possono mai mancare in un’alimentazione equilibrata, e dunque si raccomanda il consumo non solo delle uova ma anche, per chi preferisce, di agrumi e carne di manzo o maiale, ovviamente nelle dosi giuste e senza esagerare.

Un’azione mirata che comincia dalla tavola

A colazione invece cosa potremo mangiarci? Nella migliore dieta contro l’ansia un alimento in particolare deve essere il re: lo yogurt. Sembra infatti che sia stato scientificamente dimostrato che al suo interno si trova un batterio probiotico – dunque di quelli “buoni” – in grado di migliorare i sintomi non solo di ansia e stress ma anche di qualcosa di più grave, come la depressione. Non dimentichiamo poi i carboidrati, che in qualsiasi dieta contro l’ansia devono comunque essere presenti: a lungo andare infatti le diete iperproteiche chetogeniche possono sottoporre l’organismo ad uno stress non semplice da gestire, anche a livello mentale. Concludiamo questa disamina citando anche delle sostanze che pur non essendo “cibi” veri e propri dovrebbero senz’altro far parte di una qualsiasi dieta contro l’ansia, cioè di alcune erbe particolari. Infatti è possibile aiutarsi assumendo alcune tisane e vi stupirà sapere la varietà di sintomi che sono in grado di mitigare: ad esempio, se l’insonnia è il vostro principale se non unico problema allora via libera a noce moscata, camomilla – un classico – valeriana, tiglio e molte altre ancora. Mal di testa da stress? Biancospino e verdena potrebbero essere una valida soluzione alle solite pastiglie di aspirina. Se invece l’ansia vi si manifesta sotto forma di seccanti spasmi gastrointestinali, magari con annessa diarrea? Un tentativo almeno con il coriandolo è doveroso. Ricordiamo infine che qualsiasi “cibo antistress” non sarà tale se consumato in fretta e, peggio che mai, in piedi: prendetevi il vostro tempo per mangiare e vedrete in poco tempo risultati anche straordinari.

Non ci sono ancora commenti!

Partecipa alla discussione

Non ci sono commenti

Potresti essere il primo ad iniziare una conversazione

-Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non saranno condivisi con terze persone.