Sistemi di trasporto del futuro: quali sono?

Sistemi di trasporto del futuro: quali sono?

24 Marzo 2015 0 commenti

i sistemi di trasporto del futuro

Attraversare le strade di Tel Aviv con SkyTran, il treno volante

Gli abitanti di Tel Aviv saranno presto in grado di viaggiare comodamente al di sopra delle strade congestionate e frenetiche della città israeliana grazie al sistema di lievitazione magnetica skyTran. Questo sistema permette di salire a bordo di una cabina personale e di essere trasportati da una parte all’altra di Tel Aviv. La costruzione dovrebbe rivelarsi relativamente economica, dato che verrebbe sfruttato lo spazio aereo non occupato dalla viabilità ordinaria. Anche se apparentemente le capsule sembrano appese alla guida di scorrimento, in realtà i loro supporti levitano all’interno della rotaia, grazie a dei magneti interni che interagiscono con una bobina di induzione contenuta nella rotaia. Quando le cabine si muovono, i magneti inducono nella bobina una corrente la quale, a sua volta, produce un campo magnetico che respinge il magnete nella cabina, facendola levitare. Alle fermate è necessaria un’apposita corsia di accelerazione per mettere in movimento le capsule, che possono raggiungere la velocità di 240 chilometri orari. Siccome le cabine sono relativamente leggere, non necessitano dei potenti magneti superconduttori ad alta intensità di energia utilizzati per i treni MagLev. Si spera, inoltre, che il sistema di trasporto skyTran possa diventare energicamente autosufficiente con l’aggiunta di pannelli solari. Dal momento che non c’è contatto tra cabina e rotaia, il viaggio risulterà molto rilassante, perchè la frizione e il rumore saranno ridotti. Le cabine potranno essere prenotate direttamente sul sito Internet o tramite un’applicazione disponibile per i telefonini.

Il sistema di trasporto SkyTran previsto per facilitare la mobilità nella città di Tel Aviv sembra concretizzare un’idea cinematografica che, da sempre, affascina i telespettatori. Le metropolitane del futuro e i treni che volano, in effetti, sono da sempre al centro delle leggende futuristiche dei registi più famosi del cinema. Chi non ricorda, ad esempio, le mitiche macchine voltanti di Ritorno al Futuro?

Autobus elettrici che si ricaricano in marcia in Corea

In corea del Sud sono stati introdotti autobus elettrici che si ricaricano in marcia. La nuova flotta di bus elettrici nella città di Gumi sarà più efficiente, perchè non devono passare ore rimanendo fermi e fuori servizio. I due veicoli, in servizio su una tratta del centro città, utilizzata dai pendolari, ricevono energia da bobine magnetiche interrate sotto il manto stradale. Sviluppato dall’Istituto Coreano Avanzato di Scienza e tecnologia a Daejeon, si tratta dell’utilizzo più innovativo dell’induzione magnetica. Quando la corrente scorre nella bobina sotterranea, si crea un campo magnetico che a sua vola ne induce un altro in una bobina a bordo del mezzo: ciò consente alla corrente di passare tra loro, ricaricando la batteria. Si tratta della stessa tecnologia usata nei tappetini in grado di ricaricare senza fili i cellulari. Il procedimento è straordinariamente efficiente, tanto che è bastato collocare le bobine su appena il 5-15% della strada percorsa dagli autobus; questo aiuta a tenere bassi i costi del sistema. Quando sono in movimento i veicoli ricevono 100kw di energia: molto di più di quanto possa fornire una stazione di ricarica senza fili come quella di un garage domestico che di solito si aggira sui 6,6 kw. Installando le bobine, in punti dove di solito gli automezzi stazionano, come in prossimità dei semafori e alle fermate, i veicoli si possono ricaricare anche meglio.

Non ci sono ancora commenti!

Partecipa alla discussione

Non ci sono commenti

Potresti essere il primo ad iniziare una conversazione

-Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. Anche gli altri dati non saranno condivisi con terze persone.