L’imballaggio dei prodotti ed il marketing: parliamo di packaging

L’imballaggio dei prodotti ed il marketing: parliamo di packaging

L’imballaggio dei prodotti ed il marketing: parliamo di packaging

21 Giugno 2020 0 commenti

Un esperto di marketing sa molto bene a cosa si fa riferimento quando parliamo di packaging, ovvero dell’involucro che riveste o protegge un prodotto, la sua confezione. Il termine packaging, tuttavia, non fa riferimento ad un semplice pacchetto o confezione ma a tutto ciò che questo comunica o lascia intendere alle persone che lo acquisteranno o riceveranno. Perché è così importante studiare un buon packaging per  un prodotto? Perché una confezione riveste un ruolo così importante per il marketing? Vediamo di fare ordine tra le idee.

Come si delinea il packaging di un prodotto?

La prima cosa che devi sapere è che esistono tanti tipi di confezionamento e altrettanti materiali di rivestimento. Per  esempio esistono le bobine dette flow-pack come quelle che trovi su https://www.celvil.it/bobine-flow-pack/ ma ci sono anche i film per alimenti in polipropilene o polietillene. Ci sono le confezioni in cartone, quelle in tetrapack ed infine c’è tutto il mondo delle scatole. La scelta dipende, ovviamente, da cosa deve essere confezionato. In generale si distinguono gli alimenti, i cosmetici e l’oggettistica in generale. I cosmetici, i farmaci e gli alimenti richiedono un ambiente protettivo importante per evitare il deterioramento durante il trasporto. Per esempio i pacchetti di patatine fritte solitamente sono gonfi perché l’aria al loro interno protegge il prodotto dagli urti durante i vari passaggi e trasporti nella GDO.

La prima impressione è quella che conta

In secondo luogo devi sapere che l’imballaggio e le confezioni comunicano qualcosa alle persone e le invogliano ad apprezzare il contenuto. Questo accade perché siamo soliti etichettare ciò che ci piace e ciò che non ci piace in una manciata di secondi e, una volta che ci siamo fatti un’opinione è veramente difficile sradicarla. Abbiamo sintetizzato molto velocemente un concetto molto più complesso, affrontato da tantissimi studi al riguardo. Ciò che conta sapere è che quando vediamo qualcosa, purtroppo, la prima impressione è ciò che influenzerà definitivamente le nostre idee, un po’ come succede quando conosciamo una persona nuova: difficilmente ricordiamo il nome ma il volto, che sia esso simpatico o antipatico, non lo dimentichiamo. Ad appena qualche secondo dalle presentazioni, tuttavia, già sappiamo nella nostra testa se quella persona ci piace o meno senza conoscerla affatto. È questo il meccanismo che spinge le aziende a studiare con attenzione il packaging dei loro prodotti proprio perché l’involucro è ciò che possiamo definire come tutto ciò che determinerà la prima impressione delle persone su un prodotto.

Le strategie di packaging sono una cosa seria

L’azienda dovrà studiare colori, testi e informazioni da apporre sul packaging confrontando il mercato rispetto ai prodotti simili e a ciò che crea maggiore attrazione e attenzione nelle persone. Questo discorso riguarda soprattutto ciò che accade nei supermercati che sono il luogo in cui si svolge quotidianamente un marketing quasi spietato. Pensa a quanti prodotti guardi quotidianamente e quali colpiscono la tua attenzione perché forse non sai che sono riposti in quello scaffale secondo una complessa serie di accordi e strategie che hanno stabilito esattamente la posizione, il colore della confezione ed il prezzo.

 

Non ci sono ancora commenti!

Partecipa alla discussione

Non ci sono commenti

Potresti essere il primo ad iniziare una conversazione

<